Graphic Novel

Nuova Ipsa Editore

Era il 2002 quando Aurelio Caruso pubblicò il suo fumetto: “Stephanie al teatro”, una protesta sulla chiusura ventennale del teatro Massimo di Palermo. A distanza di dodici anni, Caruso si riavvicina al fumetto e lo trasforma in racconto illustrato regalandoci un altro personaggio: il commissario Santoro. Sullo sfondo di una Palermo realistica, Caruso ripercorre la storia del latitante Cosimo Giordano e la sua fine. Una storia fatta di intrecci con la mafia americana, di infanzia tormentata e di un grande amore. Il commissario Santoro e l’ispettore Di Paola indagano su quell’omicidio tanto anomalo giungendo, poco a poco, a dipanare una matassa legata ad un lontano passato. 

Tra i vicoli e le piazze di una Palermo contemporanea, si snoda una storia fatta di sparatorie e sospetti, di oscuri fantasmi del passato e di un presente freddo e solitario. “Le nozze di Cosimo Giordano” è un racconto dalle tinte noir che, a volte, si intreccia con la vita di tutti i giorni ma che in realtà, anche se tratta di un caso di omicidio, si svolge tutto e unicamente attorno al personaggio di Santoro.
Egli è Aurelio Caruso, ne ha l’aspetto, ne ha i gusti, ma Caruso non è un ispettore di polizia né tantomeno ha mai ucciso nessuno, figuriamoci poi se a sangue freddo e usando contemporaneamente due pistole!
Il commissario Santoro, difatti, è una figura costantemente in bilico tra il pistolero western e il nostrano commissario di polizia che, però, strizza spesso l’occhio al modello francese. Ma Santoro non è Maigret e neanche Montalbano. Non ha una famiglia, non ha nulla, solo ricordi.
...
€ 9,41 9,9
SCONTO DEL 5%

SPESE DI SPEDIZIONE GRATUITE per i libri Nuova Ipsa Editore


NUOVI METODI DI PAGAMENTO

Apple Pay
paga con il tuo dispositivo Apple tramite il sistema di pagamento sicuro Apple Pay
pagamento con carta di credito apple pay


Carte di Credito
Paga direttamente con la tua carta di credito preferita in modo sicuro e veloce
pagamento con carta di credito visa, amex, mastercard, american express


CARTA DEL DOCENTE seleziona la voce cartadocente come metodo di pagamento e inserisci il codice del buono