Attilio F. Speciani - Luca Speciani - Pietro Trabucchi

Lo zen e l’arte di far muovere i nostri figli

Lo zen e l’arte di far muovere i nostri figli di Attilio F. Speciani

valuta questo libro


ISBN: 978-88-481-2188-0
Edizione 2008, 208 PAGINE

Editore: Tecniche Nuove



€ 16,92    € 19,9

sconto del 15%
risparmi: 2,98
solo 1 copie disponibili in magazzino.

La sedentarietà infantile è una minaccia sempre più diffusa nella nostra società, tanto che un italiano su quattro è obeso sin dalla pubertà. “Non dimentichi di fargli fare un po’ di movimento”, dice il pediatra. Già, ma quando si tratta di convincere i bambini ad andare in piscina, o semplice-mente ad abbandonare la playstation per correre fuori, il mestiere di genitore si fa critico.
Lo zen e l’arte di far muovere i nostri figli è stato scritto proprio per venirvi in aiuto in questa fase. L’esperienza di un nutrizionista che ha seguito squadre di giovani atleti, un medico fra i più ascoltati divulgatori scientifici, uno psicologo dello sport di fama vi guideranno a colpo sicuro verso l’obiettivo. E scoprirete che, con le proposte e le “armi persuasive” giuste, nulla è più facile che appassionare i vostri figli al movimento. Perché saltare, correre, giocare è nel loro istinto naturale.
Con un approccio che privilegia il divertimento rispetto alla competitività e tiene in grande considerazione il ruolo della personalità specifica di ogni bambino, Lo zen e l’arte di far muovere i nostri figli vi offrirà decine di spunti, proposte consigli autorevoli. Grazie anche alla sua sezione di indicazioni alimentari, aiuterà tutta la famiglia – voi compresi! – a ritrovare il benessere e il buonumore.
A volte basta poco per sentirsi bene, guadagnare in forma e divertirsi all’aria: semplice ed efficace, Lo zen e l’arte di far muovere i nostri figli è un piccolo-grande investimento per il benessere di domani dei vostri ragazzi. 
Come una pentola a pressione di Attilio F. Speciani

Attilio F. Speciani

L’infiammazione è il modo principale con cui l’organismo risponde alle sollecitazioni esterne negative. Le infezioni, l’inquinamento, lo stress, la carenza di sonno, un’alimentazione scorretta e molto altro ancora sono come altrettanti fuochi che scaldano la pentola del nostro organismo. Modificarne alcuni è molto difficile, mentre su altri possiamo intervenire.
È questo il punto di partenza di un libro scritto da due medici per far conoscere anche ai non addetti i fenomeni alla base di molti comuni disturbi, che possono essere fastidiosi e gravi, e il modo per curarli. Il punto è non occuparsi unicamente dei sintomi, ma intervenire sulla loro origine che è molto spesso di natura infiammatoria e far conoscere anche i percorsi di cura e guarigione, basati soprattutto su diete ad personam, rimedi di origine naturale e integratori.

Attilio F. Speciani medico chirurgo, specializzato in allergologia e immunologia, tiene in tutta Italia corsi per medici e nutrizionisti sulla terapia delle intolleranze alimentari. Direttore scientifico www.eurosalus.com È componente dell’European Academy of Allergology e del Comitato Tecnico Scientifico della Regione Lombardia per i progetti attivati di medicina complementare. È condirettore scientifico della rivista Medicina naturale e autore di libri e lavori scientifici sul trattamento delle allergie e delle intolleranze alimentari.

Gabriele Piuri medico chirurgo, dottorando in nutrizione sperimentale e clinica, collabora con il dottor Speciani occupandosi di diagnostica delle ipersensibilità alimentari e della gestione dietetica delle diverse patologie infiammatorie connesse con le intolleranze alimentari.  

Vivere senza problemi alla tiroide di Luca Speciani

Luca Speciani

Di fronte a una inspiegabile epidemia di ipotiroidismo sembra ormai impossibile non trovare qualcuno sotto terapia... Ma si tratta di un dato reale o siamo davanti ad un grave fenomeno di sovradiagnosi? 
Il problema è che spesso si viene trattati farmacologicamente per il solo innalzamento del valore del TSH, che non rappresenta ipotiroidismo, ma solo un tentativo di aggiustamento da parte dell’ipofisi della quantità di ormone prodotto. 
L’autore, che da anni segue pazienti ipotiroidei sotto cura farmacologica seguendo le regole della “Medicina di segnale”, utilizza dietaintegrazione e movimento fisico per riequilibrare gradualmente l’attività della ghiandola, riducendo così nel giro di qualche mese i dosaggi ormonali fino alla completa eliminazione della terapia farmacologica.

Giocando in cucina € 15,22
Giocando in cucina di Luca Speciani

Luca Speciani

L’idea di un cibo “buono” nella testa dei nostri ragazzi dovrebbe idealmente ricollegarsi ad alimenti sani, integrali, croccanti, saporiti, biologici, e comunque non assoggettati a processi industriali.
Oggi invece, troppo spesso, l’idea va al cibo spazzatura: patatine fritte, merendine confezionate, alimenti dolcificati o zuccherati, salsine colorate e creme tutte olio e zucchero.
Come fare sì che nella loro testolina si formi l’immagine giusta? Educare il loro palato ai sapori veri, preparando cibi sani attraverso il “gioco” in cucina, è il primo passo perché il cibo “buono” sia davvero sano e nutriente anche per il loro organismo e per il loro frizzante cervellino in crescita. Perché il cibo da loro desiderato sia quello di casa.

Luca Speciani, medico chirurgo a Monza, e già agronomo alimentarista fin dal 1986, è inventore, con il fratello Attilio (immunologo) del metodo dietaGIFT. Presidente dell’AMPAS, maratoneta e triathleta, tecnico della FIDAL (atletica) e istruttore di Nordic Walking, è dal 2009 responsabile medico nutrizionale delle squadre nazionali italiane di ultramaratona.

Lyda Bottino, laureata in CTF, farmacista con master internazionale in “Nutrizione e Dietetica” lavora da alcuni anni con Luca Speciani occupandosi di dieta GIFT e di allergie alimentari.  


argomenti trattati in
Lo zen e l’arte di far muovere i nostri figli

Maggiori informazioni:

risolvi ogni tuo dubbio inviandoci una email: