Meridiani miofasciali

Percorsi anatomici per terapisti del corpo e del movimento
Meridiani miofasciali di Thomas W. Myers

valuta questo libro


ISBN: 978-88-481-3097-4
Edizione 2016 - terza edizione, 320 PAGINE

Editore: Tecniche Nuove



€ 67,92    € 79,9

sconto del 15%
risparmi: 11,98
solo 1 copie disponibili in magazzino.

La nuova edizione di questo manuale che costituisce un successo internazionale estende la prospettiva e la pratica sul sistema miofasciale.
Cosa sono i meridiani miofasciali? Gli studi di anatomia tradizionali pongono l’attenzione sui singoli muscoli, sui loro innesti e sui loro collegamenti con le ossa. Meridiani Miofasciali estende la conoscenza della trasmissione della forza miofasciale e degli effetti che, sia in condizioni fisiologiche e sia patologiche, si possono produrre quando la distribuzione della tensione è interrotta, anche a una certa distanza un trauma o uno stato doloroso.
Questo volume descrive chiaramente le continuità funzionalmente integrate dell’intero organismo all’interno della rete miofasciale, costituita da tracciabili “meridiani” della miofascia. Stabilità, stazione, tensione, fissazione, resilienza e compensazione posturale sono tutte distribuite lungo queste linee.
Il libro, che si basa sulla mappa dei meridiani, presenta molte nuove strategie olistiche per terapisti manuali e del movimento finalizzate a ripristinare e rafforzare la postura e la funzione del movimento.

 

Caratteristiche
- Un layout progettato per consentire al lettore di cogliere rapidamente i concetti e acquisire una più dettagliata conoscenza di ogni specifica area in base alla necessità
- Simboli che indirizzano a specifiche aree d’interesse, per esempio terapia manuale, terapia del movimento, valutazione visiva, educazione cinestesica, materiale video di supporto
- Illustrazione delle più recenti prove su base scientifica delle scoperte cliniche, incluse le dissezioni fasciali umane
- Analisi del ruolo della fascia intesa come il più ampio organo sensoriale
- Aggiornamenti sulla teoria e la pratica – per esempio, sul ruolo della fascia nella distribuzione della tensione e su come le deformazioni della tensione generano stati dolorosi
- Una nuova sezione si occupa del ruolo della teoria sui meridiani miofasciali nell’analisi della deambulazione

Thomas W. Myers

Thomas Myers ha studiato direttamente con Ida Rolf, Moshe Feldenkrais e con Buckminster Fuller, oltre che con numerosi altri maestri riconosciuti della terapia manuale e del movimento. Il suo lavoro è influenzato dagli studi sul movimento craniale, viscerale e intrinseco che ha compiuto presso alcune scuole europee di osteopatia. Viaggiatore instancabile, per trent’anni ha praticato la terapia manuale integrativa in una varietà di ambienti clinici e culturali: per 10 anni a Londra, ha lavorato anche ad Amburgo, Roma, Nairobi e Sydney, oltre che in numerose località degli Stati Uniti. È tra i membri fondatori dell’International Association of Structural Integrators (IASI). Vive sulla costa del Maine, dove con i suoi collaboratori si occupa di certificazioni professionali, mentre continua a tenere corsi a livello internazionale.


argomenti trattati in
Meridiani Miofasciali

Maggiori informazioni:

risolvi ogni tuo dubbio inviandoci una email: