Sergio Fulceri - Elisabetta Boncompagni - Giovanni Occhionero

Il valore dell’aloe

Storia, coltivazioni, moderni impieghi salutistici
Il valore dell’aloe di Sergio Fulceri

valuta questo libro


ISBN: 9788895642208
Edizione 2009, 132 PAGINE

Editore: Aboca Edizioni



€ 15   

solo 1 copie disponibili in magazzino.

Altri libri dello stesso argomento
La storia dell’Aloe si perde nella notte dei tempi.
Le notizie su di essa si ripetono da una fonte all’altra come il refrain di una canzonetta. La ripetizione nel tempo costituisce la dimostrazione di un uso consolidato, basato sull’efficacia. Nessun prodotto naturale, nessuna specie medicinale, resisterebbe all’usura del tempo per migliaia di anni (per l’Aloe possiamo tranquillamente parlare di 6.000-7.000), se non possedesse effettive proprietà salutari. E l’Aloe ne possiede di mirabili, perché dalle varie civiltà, anche distanti tra loro, ha ricevuto "titoli" di pregio come nessun altro medicamento.

L’uomo ha sempre mostrato interesse nei riguardi di questo rimedio, così consolidato da resistere anche in tempi a noi più vicini, quando l’avanzare della chimica di sintesi sembrava aver messo in discussione la fitoterapia e tutto il metodo terapeutico fondato sui prodotti naturali.

Il valore dell’Aloe permette al lettore di godere di un’ampia panoramica di questa pianta sotto molteplici punti di vista: dagli aspetti storici si passa alla spiegazione dei metodi di coltivazione e trasformazione, fino alla rassegna degli impieghi salutistici moderni.

Infatti il gel fogliare di Aloe vera è utile:
- per favorire il drenaggio delle sostanze tossiche e nel coadiuvare i processi fisiologici preposti alla loro eliminazione
- per ridurre il danno ossidativo prodotto dai radicali liberi
- contro i più comuni disturbi riscontrabili a livello dell’apparato gastrointestinale
- come antinfiammatorio
- per agire sul sistema immunitario aumentandone le capacità di difesa contro germi patogeni ed altri agenti esterni nocivi di varia natura
- come idratante ed emolliente per la pelle.

Il volume è corredato di numerose foto e illustrazioni che rendono più agevole la comprensione delle parti tecniche.

Gli autori di Il valore dell’Aloe:

- Sergio Fulceri, laureato in Scienze Agrarie, docente incaricato di Coltivazione di Specie Medicinali ed Aromatiche presso l’Università degli Studi di Padova, responsabile della Divisione Sviluppo Prodotti presso l’azienda Aboca

- Elisabetta Boncompagni, laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutica, docente di Farmacognosia presso l’Università degli Studi di Padova e Perugia, responsabile della Consulenza Scientifica presso l’Azienda Aboca.
Autrice di diverse pubblicazioni scientifiche di argomento fitoterapico, partecipa in qualità di relatore a corsi di Fitoterapia per farmacisti e medici.
Per Aboca Edizioni è autrice anche di L’iperico che cambia l’umore - Dalla tradizione millenaria ai moderni impieghi clinici in medicina e psichiatria (2008), Guida bibliografica ai più noti fitoterapici (1999), Guida bibliografica ai più noti fitoterapici (2010).

- Giovanni Occhionero, laureato in Chimica e Tecnologia Farmaceutica, membro dello staff di consulenza Scientifica presso l’azienda Aboca. Autore di diverse pubblicazioni di argomento fitoterapico

- Valentino Mercati, nel 1978 fonda l’Azienda Agraria Aboca, con imprenditorialità e tecnologia, costituendo uno dei maggiori punti di riferimento italiani per produttori di prodotti erboristici/integratori dietetici  
L’iperico che cambia l’umore di Elisabetta Boncompagni

Elisabetta Boncompagni

Dietro l’uso millenario dell’Erba di S. Giovanni, anticamente conosciuta con il nome di fugademoni, si cela l’ancestrale paura dell’uomo nei confronti delle malattie neurologiche, le cui cause sconosciute venivano in passato attribuite ad influssi demoniaci.

Il rinnovato interesse della medicina moderna per questa pianta è dovuto alle numerose conferme della proprietà dell’estratto di Iperico di agire sugli stati depressivi di entità lieve e moderata al pari di farmaci di sintesi, senza tuttavia presentarne gran parte degli effetti collaterali.

L’attività dell’Iperico è stata studiata sia in confronto con farmaci antidepressivi classici che in confronto a quelli di più recente concezione.
I risultati sono stati valutati in numerose metanalisi e rassegne sistematiche, pubblicate sui maggiori database biomedici specializzati. L’ottimo profilo di tollerabilità riscontrato conferisce sicuramente un vantaggio rispetto ad altri antidepressivi con un profilo di effetti collaterali meno favorevole.

L’impiego medicinale dell’Iperico ci racconta un’affascinante storia millenaria. Allo scopo di approfondire l’importante ruolo che ebbe nel passato, fin dalle epoche più remote, in fondo a questo libro si trova una dettagliata analisi delle principali fonti storiche, che documentano l’uso medicinale della pianta.

Autori:

Elisabetta Boncompagni
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutica, docente di Farmacognosia presso l’Università degli Studi di Perugia. Coordinatore scientifico del Master Internazionale di II Livello in Fitoterapia istituito dall’Università degli Studi di Cagliari e dall’Università Complutense di Madrid. Curatrice e relatrice di numerosi eventi formativi per medici e farmacisti accreditati dal Ministero della Salute. Autrice di numerosi articoli e pubblicazioni scientifiche di argomento fitoterapico. Per Aboca Edizioni è autrice anche di Guida bibliografica ai più noti fitoterapici (1999), Il valore dell’Aloe - Storia, coltivazione, moderni impieghi salutistici (2009). Guida bibliografica ai più noti fitoterapici (2010).


Valentino Mercati
Fondatore di Aboca Spa Società Agricola e di Aboca Museum e Presidente del Centro Studi Aboca Museum. 

Guida bibliografica ai più noti fitoterapici di Elisabetta Boncompagni

Elisabetta Boncompagni

Nei due volumi sono esaminate 39 schede monografiche con informazioni sulle più note piante medicinali e sostanze naturali, da quelle più frequentemente impiegate nella medicina popolare a quelle maggiormente utilizzate dalla medicina scientifica.

Particolare attenzione è stata posta nel raccogliere le più moderne evidenze cliniche in campo fitoterapico, grazie anche all’aggiornata bibliografia che accompagna la Guida.

Dove presenti sono segnalate anche le eventuali interazioni, tossicità ed effetti collaterali a cui si può andare incontro utilizzando le piante medicinali.
I libri sono una guida aggiornata, razionale e di facile consultazione.
Strumento indispensabile per chi desidera approfondire la conoscenza della fitoterapia ed acquisire nozioni preziose per un utilizzo sicuro ed efficace delle piante medicinali e degli integratori alimentari:
- impieghi tradizionali
- moderne evidenze cliniche
- fitochimica dei principi attivi
- meccanismi d’azione
- effetti indesiderati
- interazioni farmacologiche.

Gli autori di Guida Bibliografica ai più noti fitoterapici Edizione 2010:

Elisabetta Boncompagni
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutica, docente di Farmacognosia presso l’Università degli Studi di Perugia. Coordinatore scientifico del Master Internazionale di II Livello in Fitoterapia istituito dall’Università degli Studi di Cagliari e dall’Università Complutense di Madrid. Curatrice e relatrice di numerosi eventi formativi per medici e farmacisti accreditati dal Ministero della Salute. Autrice di numerosi articoli e pubblicazioni scientifiche di argomento fitoterapico. Per Aboca Edizioni è autrice anche di Guida bibliografica ai più noti fitoterapici (1999), L’iperico che cambia l’umore - Dalla tradizione millenaria ai moderni impieghi clinici in medicina e psichiatria (2008), Il valore dell’Aloe - Storia, coltivazione, moderni impieghi salutistici (2009)

Erika Bianchi
Laureata in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Perugia; specializzata in Biochimica Clinica presso l’Università degli Studi de L’Aquila. Ha svolto attività di Ricerca nel campo della Biologia cellulare e molecolare presso gli Istituti di Ematologia, Medicina Interna e Scienze Oncologiche e Gastroenterologia dell’Università di Perugia. Attualmente è responsabile di un Laboratorio di Biologia Cellulare e Molecolare.

Corrado Giua
Docente di Preparazioni Fitoterapiche all’Università degli Studi di Cagliari. Coordinatore scientifico del Master Internazionale di II Livello in Fitoterapia istituito dall’Università degli Studi di Cagliari e dall’Università Complutense di Madrid. Specialista in Tossicologia. Componente di alcuni board scientifici in campo fitoterapico. Curatore di numerosi eventi di alta formazione per medici e farmacisti accreditati dal Ministero della Salute 


Maggiori informazioni:

risolvi ogni tuo dubbio inviandoci una email: