Peter Roche de Coppens

La preghiera

strumento di guarigione olistica
La preghiera di Peter Roche de Coppens

valuta questo libro


ISBN: 88-85076-46-7
Edizione 2004, 83 PAGINE

Editore: Guna Editore



€ 9,35    € 11

sconto del 15%
risparmi: 1,65
solo 2 copie disponibili in magazzino.

In questo libro l’Autore cerca di dimostrare ciò che la preghiera è veramente e ciò che può o non può fare nella pratica medica. Spiega perchè la preghiera è oggi così importante, "lo strumento privilegiato per sopravvivere e realizzare il proprio destino nel nuovo millennio"; quali siano il suo "segreto" profondo e la sua dinamica operativa; che cosa metta in moto nella nostra coscienza e nel nostro essere e che cosa possiamo aspettarci da essa in relazione ai diversi stadi di coscienza e di evoluzione.
L’Autore illustra come la preghiera possa essere integrata nella pratica medica e nell’arte di vivere non solo dai medici ma da tutte le persone di buona volontà disposte a sperimentare "l’arte e la scienza della preghiera conscia".
Il potere psiconoetico di Peter Roche de Coppens

Peter Roche de Coppens

L’Essere Umano possiede tre "attributi ontologici" che ne caratterizzano la natura e l’espressione distintiva: la Vita o volontà, l’Amore o sensibilità e la Saggezza o vera conoscenza. I medesimi attributi sono propri anche del Creatore - che denominiamo "Dio" - sebbene in forma maggiore rispetto all’Essere Umano, sia per quantità sia per qualità.

L’Essere Umano e il suo "grado evolutivo" di essere e di coscienza - in altre parole quello che è e quello che può fare - sono definiti e circoscritti da quello che l’uomo sa, da quello che desidera e da quello che può fare o creare. In questo testo abbiamo cercato di presentare la sostanza, antica e moderna, del potere creatore dell’uomo tramite la sua psiche, cioè il potere di manifestazione dei suoi pensieri, emozioni, desideri, stati d’animo; inoltre abbiamo cercato di esaminare la natura, la psicodinamica, le manifestazioni ed i contributi delle sue forme-pensiero e forme-emozioni. Qui esiste un paradosso ed una lunga gamma di possibilità che progrediscono in modo asimptotico dal niente al tutto, a seconda del livello di coscienza e di essere della persona e del suo allineamento od armonizzazione con la volontà ed il piano divino.

Questo potere può creare o distruggere, manifestare ordine o disordine, salute o malattia; è nostra responsabilità svilupparlo e manifestarlo in modo sempre più conscio e positivo, in quanto rappresenta il modo con il quale noi creiamo il nostro essere, il nostro divenire ed il nostro ambiente. Ci rivela il grande dono ed opportunità di cui disponiamo, ma anche la nostra responsabilità in merito alle conseguenze delle nostre scelte. In nuce, questo testo ci dice che siamo responsabili non solo per il nostro comportamento e relazioni, ma anche per i nostri pensieri, emozioni e stati d’animo.

Ci dimostra che il potere psiconoetico gioca un ruolo fondamentale per la nostra salute e benessere, ma anche per tutte le altre aree della nostra vita come l’educazione, l’istruzione, le relazioni sociali, gli aspetti psicologici, la religione, la famiglia, ecc. Ci insegna - infine - che se non siamo soddisfatti e desideriamo altro non dobbiamo incolpare nessuno, bensì cominciare sempre a fare la nostra parte dando il meglio di noi stessi. 

I temi ed argomenti discussi e analizzati sono i seguenti:

  • La Trinità Essenziale
  • Il Potere Psiconoetico: l’Effetto Placebo 
  • La Giustizia e la Compassione, 
  • Il Potere Psiconoetico: la Sostanz
 

La reincarnazione e il karma di Peter Roche de Coppens

Peter Roche de Coppens

 Tema centrale di questo volume sono due leggi universali che, da sempre, molte religioni hanno riconosciuto come valide: Reincarnazione e Karma.

Nell’evoluzione storica, tuttavia, la loro validità è stata spesso minata e non sempre accettata e riconosciuta come universale.

Obiettivo dell’Autore è dimostrare che l’interpretazione di queste leggi dipende dal livello di coscienza nel quale ci troviamo. In questo momento è ancora basso; quindi la loro integrazione nella tradizione cristiana ad esempio, fatica a realizzarsi.

Il percorso, però, è in divenire ed oggi si sta entrando in un nuovo mondo caratterizzato daun livello di coscienza superiore nel quale queste credenze verranno di nuovo riconosciute ed integrate nella cultura dominante, nella religione, nella scienza e nella letteratura.

Il nuovo paradigma cognitivo integrale di Peter Roche de Coppens

Peter Roche de Coppens

Un aspetto fondamentale della nostra epoca è l’emergere di un nuovo paradigma cognitivo, ma anche affettivo e volitivo,  che ci aiuterà a capire meglio la realtà in cui viviamo.

Tale paradigma cognitivo dovrebbe aiutarci inoltre a riconciliare gli opposti, le polarità: ciò che dipende da noi ovvero lo sforzo umano e ciò che non dipende da noi ovvero la grazia divina. Dovrebbe altresì aiutarci a rispondere alle grandi e fondamentali domande che il genere umano da sempre si pone.

Qual è, cos’è, per cosa si caratterizza e perché tale “paradigma emergente” sta nascendo proprio nella nostra epoca, sono i temi fondamentali trattati in questo libro. Ma tale libro offre anche una prospettiva intellettuale più ampia, olistica ed aperta, offrendo strumenti pratici e concreti affinché ciascuno possa formulare le proprie risposte personali.

In nuce, questo nuovo paradigma ha come scopo di attivare la nostra intuizione e risvegliare la nostra coscienza spirituale per portarci al 5° livello di coscienza e di essere. Così che la scienza e la religione, la fede e la ragione, la teoria e la pratica possano essere riconciliati ed uniti in una spiritualità autentica in modo da aiutarci a capire significato, scopo e valore nel nostro vissuto umano e così ritrovare la joie de vivre che è la nostra eredità e destino.

L’illuminazione di Peter Roche de Coppens

Peter Roche de Coppens

L’umanità è in cammino verso una grande "Meta" che risolverà le disarmonie e le follie della condition humaine.

Questa grande meta o scopo è l’illuminazione, cioè la discesa della Grazia, della Luce, nell’uomo e nella natura, una tesi che si ritrova in tutte le religioni per le quali costituisce la promessa e la profezia essenziali. Oggi, anche la scienza sta lentamente ma sicuramente giungendo alla stessa conclusione.

L’essenza stessa della realtà, asseriscono i grandi scienziati contemporanei, è costituita da energia e frequenze che si manifestano sotto forma di luce e suono e sono interscambiabili in quanto una implica l’altra.

Analizzeremo insieme: l’importanza di aver vissuto o essere diventati quello che si intende veramente conoscere. L’illuminazione ha una propria evoluzione.

Poche persone sono giunte all’illuminazione, traguardo essenziale della vita sulla terra. Di conseguenza, non abbiamo ancora un vocabolario adeguato per parlarne e descriverla in modo esauriente.

L’illuminazione mira ad ispirare la mente, vivificare il cuore e dinamizzare la volontà della persona in modo da consentirle di esprimere tre attributi ontologici di Dio e dell’Uomo: la Vita, l’Amore e la Saggezza.

In questo libro-seminario che, in un certo senso, è il punto culminante del lungo viaggio e pellegrinaggio nel cuore della natura umana, della coscienza e lo scopo della nostra vita, siamo arrivati al punto in cui, finalmente, è possibile "vedere chiaro" e capire razionalmente i grandi paradossi, contraddizioni, la confusione e "follia" dellacondition humaine. 

Medicina differenziale e qualitativa di Peter Roche de Coppens

Peter Roche de Coppens

Questo libro costituisce la settima tappa del percorso che l’Autore sta compiendo per arrivare alla costruzione teorica di una "Medicina Integrale", quella, cioè, che introduce la dimensione spirituale nella pratica medica. 

"Il grande insight, l’idea-forza e il contributo di questa tappa pratica al grande viaggio all’interno di noi stessi, della natura e dinamica della vera conoscenza e comprensione, così come al raggiungimento di una salute più forte e di una guarigione più rapida e completa, è molto semplice: esistono due tipi di conoscenze, opposte ma complementari; quella quantitativa, esteriore, oggettiva e materiale, e quella qualitativa, interiore, soggettiva e  psicologica.

La conoscenza quantitativa si colloca sull’asse orizzontale della realtà ed è ottenuta e descritta dalla matematica o dai numeri; mentre la conoscenza qualitativa si colloca sull’asse verticale ed è ottenuta e descritta dai simboli, i miti e le analogie".


argomenti trattati in
La preghiera

Maggiori informazioni:

risolvi ogni tuo dubbio inviandoci una email: