L.Paparelli - C. Scarponi

Elixir

strategie di sopravvivenza
Elixir di L.Paparelli - C. Scarponi

valuta questo libro


ISBN: 978-88-7676-080-8
Edizione 1991, 150 PAGINE



€ 5,10    € 6

sconto del 15%
risparmi: 0,90

Altri libri dello stesso argomento
La Dieta antidepressione di Florian Ferreri
Nutri il tuo cuore di Davide Terranova
Stanchezza cronica di Maurice Tran Dinh Can
Snelli con gli spaghetti di Michel Montignac
Comportamenti responsabili dell’uomo ecologico in un mondo fortemente inquinato. Se è indubbiamente vero che la crescita disarmonica della popolazione ha contribuito in modo notevole a rendere le condizioni di vita sul nostro pianeta molto più difficili e problematiche, nostro parere è che il contributo maggiore a tale deterioramento sia da attribuire al tipo di insediamenti abitativi realizzati. Basta guardare all’inurbanamento selvaggio degli anni ’50, nel nostro Paese ai tempi del cosidetto boom economico. Tali fenomeni portano con sè inevitabilmente un ingigantimento delle problematiche già naturalmente presenti in qualsiasi forma di comunità civile urbana, con livelli di congestione insopportabili e una spaventosa degradazione dell’ambiente e dei rapporti umani. Le conseguenze delle scelte, che la classe dirigente del nostro paese, negli anni cinquanta -basandosi sul modello americano- ha fatto e poi realizzato con molta determinazione e durezza, e alla quale il semplice cittadino, per amore o per forza, ha aderito, sono sotto gli occhi di tutti: spiagge impraticabili per il catrame, mari maleodoranti per le alghe o vietati alla balneazione per la presenza di batteri, per lo più, di origine fecale; corsi d’acqua in cui tutti scaricano abusivamente di tutto, ormai morti ed estremamente pericolosi anche solo a respirare nei paraggi; per non parlare del degrado urbano e metropolitano, del caos da traffico e da rumore, dell’aria irrespirabile, delle piogge acide che distruggono le foreste, del buco nell’ozono, dei livelli di aggressività reciproca e di nevrosi raggiunti. E’ chiaro che proseguire in questo modo significa scegliere la catastrofe. Bisogna cambiare strada. Bisogna modificare il nostro atteggiamento di fondo, improntato a passività. E’ proprio questo il fine di questo libro, che non tratta direttamente di politica o dei modi più opportuni di aggregazione sociale, ma di come conviene alimentarci, di salute e malattia, di urbanistica e delle caratteristiche delle nostre case, del fare figli in modo naturale e del come crescerli, di consumi e dei criteri più corretti per consumare, di bellezza e di moda, eccetera.


argomenti trattati in
Elixir

Maggiori informazioni:

risolvi ogni tuo dubbio inviandoci una email: