La memoria impedita

La memoria impedita di Rino Messina

valuta questo libro


ISBN: 9788896251843
Edizione 2021, 272 PAGINE



€ 14,25    € 15,00

sconto del 5%
risparmi: 0,75

Altri libri dello stesso argomento
La città si sveglia fascista di Vincenzo Prestigiacomo
Guida alla Sicilia Normanna di Vittorio Noto
I Florio di Vincenzo Prestigiacomo
Cunti della memoria di Piera Bivona
BARBERA di Giuseppe bagnati

Descrizione

Il 1° gennaio del 1862, a Castellammare del Golfo (Trapani), un violento rigurgito borbonico provocò morti e distruzioni nelle file dei cutrara in quel momento al potere.
Il libro ricostruisce i fatti e la reazione statale che ne seguì anche sul piano giudiziario, cercando di districarsi in una selva di silenzi, imprecisioni e fraintendimenti che, intenzionalmente o no, hanno nel tempo reso la vicenda di difficile lettura.


Autore

Rino Messina

Rino Messina (1945), magistrato oggi a riposo, ha presieduto per molti anni il tribunale militare di Palermo. Nel 2008 ha chiesto di transitare alla procura generale della Repubblica presso la corte di appello della stessa città, ufficio che per un anno ha diretto come facente funzioni.
È autore di numerosi saggi in tema di diritto e procedura penale. Ha pubblicato Il Carminello nel piano dei Bologni (Flaccovio 2003) e nel 2008 Il processo imperfetto. 1894: i Fasci siciliani alla sbarra (Sellerio). Le sue indagini di storia giudiziaria proseguono.


Altri libri dello stesso autore
La strage negata € 11,40
La strage negata di Rino Messina
Rino Messina

«Il 19 ottobre del 1944 si consumò a Palermo uno degli eventi più drammatici dell’immediato dopoguerra: truppe dell’esercito italiano aprirono il fuoco su centinaia di cittadini che, al grido di “pane, pasta e lavoro!”, sfilavano per il centro della città in una pacifica protesta contro il carovita. 24 tra i manifestanti, e tra di loro bambini e ragazzi, rimasero uccisi; 156 furono feriti. […] Ripercorrendo tutte le tappe dell’iter giudiziario dell’eccidio del 19 ottobre, e concentrandosi in particolare sull’analisi del processo svoltosi presso il tribunale militare di Taranto nel febbraio del 1947, Rino Messina ci dimostra come dietro il paravento della “tutela dell’ordine pubblico” si nascose in realtà la precisa volontà politica di proteggere le forze armate in un momento particolarmente critico quale fu quello attraversato dall’Italia nella transizione dal fascismo alla Repubblica, e in particolare dalla Sicilia, percorsa anche da istanze indipendentiste». Dalla prefazione di Manoela Patti.



argomenti trattati in
La memoria impedita

Maggiori informazioni:

risolvi ogni tuo dubbio inviandoci una email:


NUOVI METODI DI PAGAMENTO

Apple Pay
paga con il tuo dispositivo Apple tramite il sistema di pagamento sicuro Apple Pay
pagamento con carta di credito apple pay


Carte di Credito
Paga direttamente con la tua carta di credito preferita in modo sicuro e veloce
pagamento con carta di credito visa, amex, mastercard, american express


CARTA DEL DOCENTE seleziona la voce cartadocente come metodo di pagamento e inserisci il codice del buono