Alessandro Savona

Libero professionista (arredatore di interni e scenografo), si occupa intensamente di volontariato e affido; dal 2013 il suo stato di famiglia include Marco, un ragazzo che lui e il suo compagno hanno avuto in affido come seconda coppia in Italia, con un decreto che segna una svolta nazionale in materia di affidamento minorile alle coppie omosessuali.
Vive e lavora a Palermo.

copertina del libro Etica di un amore impuro di Alessandro Savona SCONTO DEL 5%

“Quali parole si scrivono per raccontare un amore? Per entrare nel sangue di una storia, penetrare il silenzio di due corpi, il grido di una carezza, l’armonia di un’imperfezione? Forse sapresti dirmelo”. 

Il linguaggio dei sentimenti è il più complesso e al contempo il più semplice tra le espressioni umane. Sebbene talvolta dia l’impressione di sfuggirci di mano, si intreccia intimamente con le fibre stesse dell’esistenza, al punto da riuscire a legare i destini di uomini diversi, in epoche e luoghi distanti. Uomini che dall’amore sono chiamati, ineluttabilmente, a diventare protagonisti di un’unica storia. Così accade a Olivier, trascinato nel turbine del ’68 che investe Parigi, e a Marco, che nel 2006 vive i dubbi e i conflitti di ogni giovane studente: due racconti divisi dallo spazio e dal tempo, due esperienze di legami profondi che si riuniscono infine e inaspettatamente al culmine di una narrazione emozionante. Figura cardine di queste due vicende un uomo che, noto al nostro secolo, è certamente meno conosciuto dal punto di vista privato: quel Roland Barthes, semiologo francese, che l’autore qui definisce “intriso di desiderio umano, bramoso d’amore e vittima di un sesso proibito”.

N/A € 10,00