Ivo Bianchi

Il Dr. Ivo Bianchi si è laureato nel 1973 all’Università di Padova. Specialista in medicina interna, ha lavorato come assistente universitario presso la clinica Medica dell’Università di Verona diretta dal professor Scuro, dove ha effettuato ricerche in ambito endocrinologico occupandosi in particolare di Metabolismo del Calcio, patologie ossee e metaboliche. Durante questi anni ha svolto vari stage presso diversi centri di ricerca stranieri. Ispirandosi ad analoghe esperienze tedesche, ha fondato nel 1983 la Società Italiana di Omotossicologia (ora denominata Associazione Medica Italiana di Omotossicologia) di cui è tuttora il presidente, animato dal desiderio di creare un ponte tra le conoscenze delle medicine tradizionali e le moderne acquisizioni scientifiche della medicina attuale. Nell’arco di questi 25 anni si è dedicato alla diffusione dell’omotossicologia in vari Paesi del mondo. In Messico in particolare ha dato vita ad un importante gruppo di studio clinico che ha ricevuto l’approvazione dell’Università di Morellos e Guadalajara di cui è docente conferenzista. Autore di numerosi articoli e libri tra i quali ricordiamo: Argomenti di Omotossicologia; Pediatria e Omotossicologia; Geriatria e Omotossicologia; Omeopatia e Omotossicologia: le premesse biologiche. Recentemente ha diretto il Grande Dizionario Enciclopedico di Omeopatia e Bioterapie. È il consulente scientifico del sito Internet www.medibio.it, importante punto d’incontro delle esperienze cliniche di molti medici italiani aperti anche nei confronti delle medicine non convenzionali. Ha un suo sito internet (www.ivobianchi.com). Appassionato studioso di scienze naturali, negli ultimi anni il suo interesse scientifico è stato attratto dalle straordinarie possibilità terapeutiche dei funghi medicinali, sempre più usati per molte patologie anche gravi in tutti i Paesi del mondo, ma pressoché sconosciuti in Italia. Dopo aver verificato, anche nella sua pratica clinica la validità della terapia con i funghi medicamentosi, ha fondato nell’autunno del 2006 la Società Internazionale di Micoterapia, alla quale hanno aderito studiosi del mondo dei funghi e micoterapeuti da vari Paesi del mondo, nell’ambito della quale ha già organizzato due congressi internazionali. Ha inoltre fondato e dirige la Rivista Internazionale di Micoterapia.

L’impiego terapeutico dei funghi medicinali è noto in tutto il pianeta da millenni. In Asia, in particolare, tale terapia è stata praticata ed affinata per secoli. Attualmente in Cina, Giappone, ma anche negli USA, i funghi medicinali o i loro estartti, sono parte integrante della cura ufficiale e riconosciuta di molte patologie anche gravi.
Nell’ambito della vastissima materia della Micoterapia, oltre 400 funghi hanno riconosciute proprietà terapeutiche, spicca il Ganderma Lucidum, fungo che può essere impiegato per moltissimi disturbi che vanno dall’allergia all’artrite, dal mal di montagna ad alcune problematiche cardiologiche. Mi sembra cosa buona dedicare un agile libello a questo meraviglioso dono della Natura, affinchè il Reisbi, una delle dieci più usate sostanze terapeutiche natuali al mondo, possa diventare patrimonio di tutti.

€ 12 € 12