Sergio Magana

L’inizio del Sesto Sole, dopo l’eclissi del luglio 2010, ha coinciso con il tempo in cui gli insegnamenti dell’antico Messico, preservati da maestro a discepolo per quasi 1500 anni, sono stati nuovamente offerti al mondo. I primi detentori di questa conoscenza tenuta segreta furono i Chichimechi, che avevano conseguito una profonda conoscenza degli stati onirici e di come sia possibile influire sulla materia e sulla nostra realtà mutando le nostre percezioni.
In questo suo secondo libro l’Autore condivide le tecniche che ispirarono Carlos Castaneda a scrivere della realtà del nahual e del tonal, e ci insegna quale potere si celi nello stato del sogno, e negli stati alterati di percezione e di espansione di coscienza:
- essere lucidi mentre sogniamo;
- ritemprare il nostro corpo operandone la guarigione durante lo stato di sogno, e fare altrettanto per gli altri;
- comunicare con gli antenati;
- sviluppare altri tipi di percezione per vedere la dimensione energetica della realtà;
- usare l’affascinante specchio di ossidiana per la crescita spirituale e la guarigione di sé e degli altri;
- vedere la nostra teyolia, il sentiero dell’anima, per scoprire cosa siamo stati in passato e liberare certe parti di noi che sono rimaste intrappolate in precedenti esperienze.

Sergio Magaña (Ocelocoyotl), autore di 2012-2021: l’alba del Sesto Sole, presentato qui (o a pag. 60 del catalogo cartaceo), è detentore dell’antica tradizione tolteca e mexica mesoamericana, incluso il lignaggio Tol della conoscenza del sogno (nahualismo), trasmesso oralmente da maestro a discepolo per 1460 anni. Il compito di riaprire al mondo questa tradizione gli è stato affidato dal suo stesso maestro, che aveva visto in lui uno dei principali portavoce di questo lignaggio dopo l’eclissi del luglio 2010. 

€ 11,90 € 14
SCONTO DEL 15%