EA - Incontri con la psiche

Nuova Ipsa Editore

 Ea, nella cultura sumero-accadica, era il dio degli abissi. Ne abbiamo adottato il nome perché i saggi che saranno inseriti in questa collana scandagliano i labirinti della psiche, gli innumerevoli percorsi e pieghe segrete della nostra anima.

L’Albero dei Tarocchi, splendidamente illustrato dal pittore Luigi Scapini, introduce in modo narrativo l’antico gioco sapienziale dei Tarocchi combinandoli con i trentadue Sentieri dell’Albero della Vita. Il libro è dedicato a chi desidera muoversi più liberamente nel grande gioco dell’esistenza, entrando nel mondo degli archetipi più significativi della tradizione iniziatica occidentale.

I Tarocchi accolgono le nostre domande sulla vita e permettono un approccio fecondo ad una nuova visione di sé e del mondo.

L’Albero della Vita, che è il cuore della tradizione mistica della Qabbalah, è il telaio cosmogonico che sorregge la tessitura delle energie divine e materiali dell’universo. Sono i suoi Sentieri e la sua filosofia spirituale, ad aprire e rinnovare permanentemente le vie di comprensione e sapienza degli Arcani.

Ogni domanda potrà essere messa nel gioco degli Arcani per essere rimescolata nelle sue carte e nelle energie del cosmo al fine di condurci a prospettive e comprensioni nuove ed illuminanti.

Una buona domanda da porci è: “Cos’è per me la felicità?” Sarà la combinazione di un Arcano con un sentiero dell’Albero ad offrire una suggestione emotiva oppure un pensiero non ancora formulato che farà da sfondo al nostro prossimo futuro.

Nel testo l’autrice, dopo un’ampia introduzione sulla divinazione, sulla profezia e sul rapporto fra gioco e rito, ha scelto di considerare per primi gli Arcani Minori, valorizzandoli appieno. Dopo avere descritto queste forze primarie ed averle posizionate sulle Sephiroth, ovvero le sfere o stazioni dell’Albero della Vita, vengono esaminati gli Arcani Maggiori in relazione ai ventidue Sentieri delle lettere dell’alfabeto ebraico secondo la doppia attribuzione cara alla tradizione cabalista dei Tarocchi.

La prima, Scala Metafisica, segue la tradizione inglese, la seconda, Scala del Quotidiano, segue invece la tradizione francese.

In questo modo si viene a comporre una vasta e poetica mappa archetipale cui guardare ogni volta che si sia in cerca di ispirazione per rinnovare la vita.

Il mazzo Flaim-Scapini racconta, nello stile del bozzetto, gli Arcani dei Tarocchi alla luce delle 32 vie di sapienza dell’albero della vita. Il bianco e nero dei disegni si lascia colorare dall’immaginazione creatrice dell’indovino, che rinnova l’esperienza in immagine poetica, generando un universo fantastico. Si apre così la via all’espressione felice della vita. ...
€ 27,20 € 32
SCONTO DEL 15%
anche in Ebook
II lavoro nasce dall’osservazione del corpo della donna negli eventi fondamentali che lo attraversano: la mestruazione, la gravidanza e il parto e, infine, la menopausa.

A questa osservazione si affianca una lettura naturopatica e simbolica degli stessi eventi.

Da un lato troviamo il paragone con miti presi da varie culture, in realtà veri e propri archetipi, che permettono di comprendere l’aspetto energetico preciso di ogni fase studiata (fra le altre scelte, Diana ad illustrare la verginità della donna, Lilith, Medusa e Persefone per la fase mestruale, ma anche Maria e di Sheila-na-gig per la maternità e Ecate e la Loba per la menopausa).

Dall’altro lato, le fasi della vita femminile sono ricollegate alle fasi lunari, sempre attraverso una precisa lettura simbolica.

In un capitolo intitolato, non senza una certa ironia, il "grimorio", si suggerisce infine l’utilizzo di alcune erbe scelte secondo criteri molto precisi.

Queste erbe, usate anche in maniera "rituale" attraverso semplici gesti e in specifico ordine in base alle fasi della luna, non soltanto aiutano a riequilibrare le energie del corpo e a ristabilire un fluido e spontaneo contatto con se stesse (base di partenza per risolvere diversi disturbi e disagi psicofisici) ma anche, in qualche modo, restituiscono sacralità sia alle varie fasi sia al corpo stesso della donna. ...
€ 13,60 € 16
SCONTO DEL 15%
Attraverso la storia, le arti e la mitologia, l’autore ha individuato i 22 archetipi primari nei quali potremo agevolmente riconoscere noi stessi e gli altri.

Questa conoscenza è necessaria per vivere più consapevolmente e correggere ove possibile determinati tratti del comportamento nostro e altrui, anche con l’aiuto dei rimedi naturali suggeriti.

Gli archetipi trattati sono: 1. l’amorfo; 2. l’ingenuo; 3. l’abbandonato; 4. il combattente; 5. il gaudente; 6. il devastatore; 7. il perfezionista; 8. il romantico; 9. il giudice; 10. la Sirena; 11. il vampiro; 12. il falso maestro; 13. il clown; 14. l’uomo cosmico; 15. il principe o la principessa; 16. il viandante; 17. la creatura celeste; 18. l’artista; 19. il matto; 20. il sovrano; 21. il saggio; 22. l’uomo dei simboli....
€ 29,75 € 35
SCONTO DEL 15%
La riflessione sugli aspetti e i motivi del viaggio di ciascuno verso il proprio centro interiore, il proprio Sé, trae linfa dall’allusivo e fecondo contatto, dal rapporto vivo e costante con la metafora del romanzo Viaggio al Centro della Terra di Jules Verne; Buccola trova in quest’opera una suggestiva, efficace e appropriata metafora per parlare di quell’altro Viaggio, che riguarda ciascuno di noi e che a lui sta forse più a cuore: il Viaggio Interiore, il Viaggio dell’Anima e verso l’Anima.

Un “viaggio fisico” quello del libro di Verne che nel lavoro di Buccola diventa “viaggio psichico”, con i propri motivi archetipali e le dinamiche connesse. In questo lavoro l’autore ci propone e illustra la forte corrispondenza fra il viaggio fantastico nelle profondità della terra (quello appunto descritto da Verne) e il viaggio interiore che ciascuno di noi vive durante l’intero corso della vita, spesso sapendone poco e lasciando non di rado nell’Inconscio i segreti e i misteri del proprio mito e delle proprie vicende.

Buccola cerca di curare questa lacuna della nostra coscienza ponendo tutta la nostra attenzione e cura sull’importanza del viaggio interiore, non dimenticando di farlo anche attraverso alcuni paradigmi e passaggi tipicamente alchemici.

Nel libro di Verne l’impresa parte dal vulcano islandese dello Sneffels - Buccola ha voluto non a caso, simbolicamente, usare proprio “Sneffels” quale nome per il suo nascente, contemporaneamente al libro, circolo psicoanalitico - dove il Gelo e il Ghiaccio si trovano in opposizione al Fuoco del Vulcano, la Terra in cui si entra all’Acqua dell’Isola dei Ghiacci e ai vapori, Geyser, che sanno evidenziare, quasi “concretizzare”, l’elemento invisibile eppur sempre presente dell’Aria.

Il “viaggio al centro della terra” si conclude a Stromboli, proprio dirimpetto alle coste della Sicilia dei miti e della classicità, del mare profondo e inconscio con i suoi abissi, dell’emergere e riemergere dell’isola di Ferdinandea, la Sicilia di Gaetano Roberto Buccola.

 ...
€ 25,50 € 30
SCONTO DEL 15%