Rassegna stampa

Una raccolta dei migliori articoli di giornale sulle pubblicazioni della Nuova Ipsa editore di Palermo

in questa pagina del sito della nostra casa editrice puoi trovare la lista completa di tutti gli articoli dei principali giornali e testate giornalistiche che hanno effettuato le recensioni dei nostri libri

La Sicilia del 12 ottobre 2010
Quei cinquant’anni di storia intrigante
«Il figlio del Sole» di Dario Miceli mette a nudo il lungo percorso politico di Guido Lo Porto  
 
Gli anni bui della guerra sono alle spal­le. L’Italia muta pelle, le casalinghe ane­lano a diventare «padrone di casa» e i mariti sognano la Seicento. In questo clima di modernità Guido Lo Porto muo­ve i primi passi nella politica insieme ad un gruppo di giovani rampanti che sono attratti dalla cultura tedesca. E nel volu­me «Il figlio del Sole» di Dario Miceli, Nuova Ipsa Editore, l’ex parlamentare mette a nudo il suo lungo viaggio nella vita politica. E’ un ping pong di doman­de e risposte che calamitano in una let­tura tutto d’un fiato. L’autore scava nel passato e nell’attualità. Negli anni Cin­quanta il movimento de «I figli del Sole» è la prima di una lunga serie di conven­ticole esoteriche di ispirazione evoliana, che rappresentano un filone non secon­dario della destra radicale. Con gli anni Sessanta Kennedy e Khruscev sono i protagonisti della guerra fredda e poi della distensione, Marcuse attacca lo sfrenato consumismo e la contestazione giovanile dilaga dentro e fuori le aule. Ma cosa rimane dei «Figli del Sole»? E Lo Porto: «Soltanto l’orgoglioso ricordo di una epica politica praticata come sfida, condotta con coraggio, nutrita di idea­lità». Nell’attuale giungla politica spicca­no famelici personaggi ed è difficile tro­vare una giusta collocazione. Oggi Lo Porto starebbe nell’area degli ex missini e chiederebbe ai «finiani» di buttare ac­qua sulle lingue di fuoco del moralismo ad oltranza e del distinguo antiberlu­sconiano sul tema della giustizia. Lo Por­to non vede Gianfranco Fini al tramonto e andrebbe più cauto nella feroce conte­stazione al Premier. Si passa da un argo­mento all’altro in un ritmo serrato.
Nel pamphlet viene affrontato l’argomento meridione. Lo Porto non crede in un Par­tito del Sud. Spiega: «I primi a litigare sa­remmo noi siciliani, i pugliesi, i campa­ni, i calabresi, perché regioni povere, sottosviluppate, ciascuna delle quali ri­vendicherebbe a danno dell’altra i propri diritti. Credo, invece, nell’autonomismo siciliano che deve procedere alla rivendi­cazione dello Stato unitario, al quale chiedere giustizia».
Sulla lotta alla mafia Lo Porto è stato influenzato dalle idee di Sciascia. Racconta a Miceli: «Lotta in se stessa e non come azione di Stato pro­mossa per garantire l’ordine pubblico». Pagine toccanti sono legate all’efferato assassinio di Enzo Fragalà, compagno d’avventura di Guido. C’è anche l’aspira­zione di Gianfranco Micciché a diventa­re presidente della Regione siciliana. «L’uomo - afferma Lo Porto - è indub­biamente capace ed avrebbe titoli e par­tito alle spalle. Ma avere attaccato Cuffaro e avere assunto la difesa di Lombardo per poi scaricarlo per le proprie ambizio­ni personali non mi sembra che depon­ga a favore di Micciché come erede». E c’è tanto altro nel volume «Il figlio del Sole», che dipana cinquant’anni di storia intrigante.
V.P.

 
 
 
 


NUOVI METODI DI PAGAMENTO

Apple Pay
paga con il tuo dispositivo Apple tramite il sistema di pagamento sicuro Apple Pay
pagamento con carta di credito apple pay


Carte di Credito
Paga direttamente con la tua carta di credito preferita in modo sicuro e veloce
pagamento con carta di credito visa, amex, mastercard, american express


CARTA DEL DOCENTE seleziona la voce cartadocente come metodo di pagamento e inserisci il codice del buono