Graziella d'Achille

Graziella d’Achille, medico neurologo psichiatra, opera nel Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze a Campobasso e privatamente a Isernia.
Dopo una formazione prevalentemente nel campo della Omeopatia Unicista, si è perfezionata in Medicine non Convenzionali e Tecniche Complementari, presso la Cattedra di Terapia Medica e Medicina Termale -Centro Ricerche Bioclimatologia Medica-Biotecnologie-Medicine Naturali e Talassoterapia dell’Università degli studi di Milano (Centro Collaborante OMS, Prof. Solimene). E’ docente di Medicina Naturale presso l’università UNITRE di Isernia.
 

Questo libro è dedicato agli adolescenti, in particolare a quella fetta minoritaria che, nella civiltà occidentale, sembra soffrire di una apparente miseria emozionale, valoriale e spirituale, dentro un vuoto esistenziale in cui sono intrappolati. E’ rivolto agli adulti, genitori, insegnanti, politici, antropologi, teologi e a tutti gli operatori del settore medico-psico-socio-educativo perché, attraverso le storie cliniche dei ragazzi emerse dalle indagini effettuate nelle scuole e nelle università, nei centri per adolescenti e risultate dalla personale esperienza clinica sul campo dell’Autrice, più che ventennale, si possano comprendere, interrogandosi e mettendosi in discussione, i “disastri” determinatisi nei nostri giovani, cercando ognuno a suo modo di porvi riparo. Dopo una disamina della realtà adolescenziale odierna e del malessere che la caratterizza, viene concentrata l’attenzione sui disagi più frequenti: da quelli di tipo emotivo-affettivi a quelli legati ad un’alterata costruzione dell’immagine corporea, da quelli comunicativo cibernetici a quelli affettivo-sessuali, da abuso di sostanze e comportamentali, in un dialogo ponte tra psicoeducazione e neuroscienze. L’identità della persona adolescente sembra frammentata e spezzata. Le storie e i racconti clinici parlano da soli: La maschera della vergogna; Il complesso di Pollicino; La Lolita sul cubo; Mi bevo mi sballo e mi fumo; La palla di grasso nascosta sotto la Pelle d’asino; Il Musicista autistico; Gianburraschino il Ritalino; La Bella addormentata; Il poeta dai tanti tic; Un alieno nella mente; Il Ranocchio principe. Si ringraziano tutti i protagonisti “tipo”di queste storie, in cui ognuno potrebbe riconoscersi, per aver mandato, spesso inconsapevolmente, i messaggi del loro pathos, attraverso i quali entrare, rispecchiandosi, nel loro cervello emotivo, scoprendone finalmente la password di accesso! L’amore e l’empatia può salvarci e salvarli? Si, oltre alla via emotivo-affettiva e ai metodi psicopedagogici sperimentali di fabulo-arte-terapia, neuroestetica ed emozioni qui riportati e tratti dai manuali ARCHETIPI DELL’UNI VERSO ed EROS FABULARS.

Tavole test per le emozioni, tavole fabulars e di neuroestetica GIULIA DE FILIPPI
Giulia Di Filippi, artista di fama internazionale, è nella collana presenze della Giorgio Mondadori. Dopo la SERIE VERSO 1, HOLOS, EROSOPHY, è approdata, nel campo dell’arteterapia, alla neuroestetica in un continua ricerca sperimentale tra arte e cervello. Cofondatrice del Laboratorio sperimentale psyc”olos”art.
€ 21,25 € 25
SCONTO DEL 15%
A partire da una rapida rassegna dei metodi curativi non convenzionali a disposizione del terapeuta per i più comuni disturbi psichici, l’autrice polarizza l’attenzione sull’analisi psicodiagnostica scientifica e terapeutica di otto casi clinici. Attraverso la "ragazza che si copriva il volto", la "donna che non poteva attraversare le piazze", la "signora con le palpitazioni galoppanti", il "giovane malato di gelosia", il "giovane con il complesso di Peter Pan", a "ragazza dal cuore infranto", la "ragazza influenzata dal folletto alieno", la "donna che non riusciva a piangere", si dà voce alla storia umana di tante persone malate, come se fosse quella di ognuno di noi. La sofferenza del malato viene così stemperata dalla possibilità di rinascita e di cambiamento che i quadri di Giulia, ancor più delle parole, riescono straordinariamante a rappresentare. 

L’artista Giulia Di Filippi, ben nota al pubblico inernazionale, ha posto ad emblema della sua pittura l’umanità alienata ed estranea a se stessa nel pathos personale psicoesistenziale che, scissa nelle componenti materiale e spirituale, recupera la parte più autentica della propria essenza attraverso il "pnto luce" che pervade soffusamente, insieme agli squarci di colore, le figure lente e travagliate delle sue Opere.



€ 13,60 € 16
SCONTO DEL 15%
Ci sono simboli, miti, metafore, numeri e figure geometriche sacre che hanno un significato universale, come l’armonia musicale.

Da qui lo studio degli Archetipi Universali (Albero Sephirotico della Vita, 5 e Quadrato Magico del 5, Sefirà, pentalfa, Shu, chakra, labiros, Sriyantra, geburah, fiore della Vita e Toroide) che suscitano in noi tutti sensazioni ed emozioni profonde, come il messaggio evocativo dei fiori di E. Bach, veri veicoli energetici di convibrazioni psicofisiche.

Questo metodo multimediale, costituito da più sequenze audiovisive musico-artisticamente concepite, ci accompagnerà in un viaggio esplorativo ed equilibrante nelle nostre emozioni disarmoniche. Infatti i fiori rispecchiano i nostri stati d’animo bloccati più oscuri, ma rappresentano anche una porta aperta al nostro Io più profondo.

Gli Archetipi Universali sono collegati a quelli dei Fiori secondo fasi e stati emozionali Collettivi, perché riguardanti i Principi originari ordinatori in cui può riconoscersi tutta l’Umanità. Facciamoci allora trasportare da questo viaggio evocativo di circa mezz’ ora attraverso i sensi e gli stati d’animo provati, lasciandoli esprimere anche attraverso movimenti personali del corpo, in una sorta di danza liberatoria psicosomatica.

Percorreremo Caos e Scomposizione, Stato di Shock, Disperazione, Paura, Isolamento, Desincronizzazione e Demotivazione, Indecisione e Dubbio, Influenzabilità, Disaffettività, Riunificazione, per arrivare, alla fine, armonicamente alla nostra ENTITÀ "Superiore". Ci aiuterà a conoscerci meglio, stimolando le memorie più antiche e viscerali del nostro cervello limbico per identificarci con l’inconscio collettivo, sintonizzarci con gli Archetipi positivi e scoprire la parte sana e guaritrice di noi stessi.

Le 10 Tavole stimolo potranno essere utilizzate da ognuno come input positivo introspettivo di autoriflessione, ma anche come ausilio pratico nel setting terapeutico dagli operatori del settore, in quanto metodo interattivo nel processo curativo e consapevole, nonché come strumento di "transfert" spontaneo e proiettivo.

Pertanto il pacchetto qui proposto è rivolto a persone sensibili e affascinate dai misteri del profondo, ai giovani, agli studenti, agli educatori e pedagogisti, ai docenti, ai teologi, filosofi e antropologi, ma anche a medici olistici, psichiatri, psicologi e psicoterapeuti, naturopati, floriterapeuti, musico e arte terapeuti, danzaterapeuti, massaggiatori olistici, cultori delle tecniche e pratiche meditative.

€ 20,83 € 24,5
SCONTO DEL 15%