Non avviarti mite di Salvo Ales

Non avviarti mite

ISBN: 978-88-7676-762-3
Edizione 2020, 60 PAGINE



€ 7,60    8,00 €

sconto del 5%

valuta questo libro

Descrizione

Mi chiedo cosa ne è di te, ormai. Di te che un tempo mi hai indicato una via sconosciuta, ma da subito foriera della meta del possibile; di te che un tempo, con quell’intento ancora in divenire, mi hai guidato là dove il possibile può iniziare veramente, sancendo l’avventura straordinaria di un padre e un figlio. Non era frode, quel proposito conduceva veramente al traguardo, a quel luogo imprecisato in cui un giorno sarei approdato per non trovarti e dal quale avrei indicato a qualcun altro una nuova via, pronto a sparire a mia volta. Quella via era la storia di un orizzonte e unitamente di un viaggio, era un percorso, un itinerario verso il possibile, cui molti padri e figli hanno solo intrapreso, altri appena perlustrato, altri ancora già smarrito per fretta  per indugio. Una storia cominciata in un tempo lontano e in un luogo dove non sapevamo di andare e tuttavia conduceva: una storia futura, sempre già passata, sempre presente. Una storia senza tempo, qual è la storia di te mio padre e di me tuo figlio.

Autore

Salvo Ales

Salvo Ales è nato nel 1967 a Palermo, dove vive e lavora. Con la casa editrice Qanat ha pubblicato L’ombra della parola; La luce delle coincidenze; Il silenzio ritrovato; I sandali di Ermes; Gli amanti di Magritte; Avant coup, Après coup; Zip.

Lo chiamavano Gesù di Salvo Ales di Salvo Ales
Salvo Ales
Un padre e un figlio: la lontananza traumatica che li pone di fronte alla possibilità di conoscersi, in quell’orizzonte dal quale un padre non deve arretrare e oltre il quale un figlio non deve andare. Quel limite di vita e di morte, dove può (deve) compiersi la prossimità tra le generazioni passate e quelle future. In questa rivendicazione della distanza, della lontananza, può (deve) consacrarsi la libertà, la conciliazione tra un pad ...

VAI AL LIBRO

Il dolore delle mani di Salvo Ales
Salvo Ales
In quelle sue mani non mi ritrovavo più; avevo la netta percezione di essere stata privata, ancora una volta, della vita, e che il fiato smorzato di mio padre mi avesse spento come una candela. Intuivo un'improvvisa, frastornante, assenza d'identità. Nella vita avevamo barattato le nostre mani, e forse per questo ero ormai disabituata a una vita reale non più comune. Avevamo barato una subdola remissività, e ora io, scissa da lui, scoprivo ...

VAI AL LIBRO

Venti di Palermo di Salvo Ales
Salvo Ales
Venti di Palermo racconta il sogno di venti testimoni – scrittori, artisti, poeti, imprenditori, politici, intellettuali – che resistono all’insensatezza del nostro tempo, ribadendo e impreziosendo ancor di più, con la loro opera, l’incanto per la nostra città. Venti palermitani che raccontano creativamente, culturalmente, politicamente il proprio rapporto con la città, al fine di restituirle e preservarne la memorabile digni ...

VAI AL LIBRO

argomenti trattati

Altri libri dello stesso argomento
La Principessa Ladra di /immagini/libri/9788877589903_la_principessa_ladra_Flaccovio.jpg
Vorago et vertigo  di /immagini/libri/Vorago-et-vertigo.jpg
Riflessi a Palermo  di /immagini/libri/Riflessi-a-Palermo.jpg
Figlio del lupo - Mondadori di /immagini/libri/9788804722021_Figlio_del_Lupo_Mondadori.jpg
MONACO CHE AMAVA I GATTI - DEBIASI CORR di /immagini/libri/monaco-che-amava-gatti-debiasi-sperlingKupfer.jpg
Un posto intimo e bello di /immagini/libri/un-posto-intimo-e-bello.jpg
Il Segmento Aureo di /immagini/libri/segmento_aureo.jpg

SPEDIZIONI GRATUITE PER ORDINI SUPERIORI AI 39 EURO

Maggiori informazioni:

risolvi ogni tuo dubbio inviandoci una email: